Gabriele TOCCAFONDI
SOTTOSEGRETARIO DI STATO

 

 

 

20/10/2016

Interrogazione in Commissione Cultura sul finanziamento per la ricostruzione dell’edificio dell’Istituto tecnico nautico “Vespucci” di Gallipoli

Immagine anteprima

Di seguito la mia risposta all'interrogazione dell'' On. Capone in  Commissione Cultura. 

Interrogazione n. 5-09593 : In merito alla questione sollevata dall’on.le interrogante circa il finanziamento per la ricostruzione dell’edificio dell’Istituto tecnico nautico “Vespucci” di Gallipoli, si evidenzia preliminarmente che la normativa vigente in materia, ovvero l’art. 1, commi da 153 a 155, della legge 13 luglio 2015, n. 107, attribuisce al Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca solo poteri di indirizzo e di finanziamento, mentre il potere di programmazione e di individuazione delle aree oggetto di intervento spetta alle singole Regioni. In base alla richiamata normativa, il Ministero non deve, infatti, compiere attività istruttoria, ma limitarsi a recepire le determinazioni e le graduatorie regionali finalizzate all’individuazione delle aree finanziabili. Posto ciò, si precisa che, ogni Regione ha proceduto autonomamente, pur nel rispetto dei principi e dei criteri individuati dalla normativa primaria e dal decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca n. 593, richiamato nell’atto di sindacato ispettivo, ad individuare con procedura pubblica le aree finanziabili e a segnalarle, successivamente e in ordine di graduatoria, al Ministero. A ciascuna Regione è stato assegnato con il citato decreto del Ministro una quota parte delle risorse dei 300 milioni destinati al programma #scuole innovative, quale budget massimo a disposizione. Riguardo al caso specifico, si rappresenta che il Ministero conosce perfettamente la situazione, già oggetto di impugnativa innanzi al TAR Lazio – Sezione III bis e di un provvedimento di sospensiva disposto dallo stesso nell’udienza del 2 agosto 2016. Ai fini di una esaustiva cognizione della questione, si espongono di seguito le principali fasi della vicenda così come svoltesi:

-   con nota del 12 ottobre 2015, la Regione Puglia ha inviato la comunicazione relativa alle 5 aree proposte per la costruzione delle scuole innovative con le relative schede tecniche;

-   con nota del 19 gennaio 2016 (prot. 1908) , il MIUR ha richiesto alla Regione Puglia,  così come alle altre regioni, chiarimenti ai fini dell’ammissione delle aree ai finanziamenti previsti, con particolare riferimento al rispetto degli standard minimi previsti dal decreto ministeriale del 18 dicembre 1975. In data 8 febbraio 2016 (con nota prot. 2648)  la Regione Puglia ha trasmesso i chiarimenti richiesti confermando le aree, nonché i requisiti minimi;

-   con nota successiva del 9 marzo 2016, il Comune di Bari ha inviato la documentazione richiesta ai fini del concorso di idee e una scheda da cui è emerso un aumento dell’importo del progetto rispetto a quello originariamente presentato. A questo punto, il Ministero con nota del 16 marzo 2016 (prot. n. 5411) ha chiesto alla Regione Puglia chiarimenti in merito all’importo del progetto del Comune di Bari che appariva superiore “a quello indicato e autorizzato dalla Regione” originariamente in sede di acquisizione delle manifestazioni di interesse. Con la medesima nota, si è, altresì, chiesto alla Regione di confermare o meno tale proposta del Comune di Bari, evidenziando espressamente che, in caso di conferma, la Provincia di Lecce non sarebbe stata ammessa al concorso di idee in ragione del superamento del budget massimo a disposizione della medesima Regione;

-   il 17 marzo 2016, la Regione Puglia ha confermato l’importo del Comune di Bari, prendendo atto di una valutazione sulla congruità dei costi effettuata dalla Struttura di Missione della Presidenza del Consiglio in data 25 febbraio 2016 “per effetto della quale il Comune di Bari ha rideterminato il costo dell’intervento in euro 18.000.000,00, a fronte del budget complessivo di euro 21.633.515,52 a disposizione della Regione Puglia”. Nella medesima nota è stato confermato, quindi, l’intervento relativo al Comune di Bari, pur evidenziandosi la necessità di assicurare il finanziamento anche per la Provincia di Lecce;

-   il 3 maggio 2016, il Ministero, non potendo autorizzare finanziamenti superiori a quelli stanziati in bilancio, ha comunicato alla Regione Puglia e, per conoscenza, al Comune di Bari e alla Provincia di Lecce che, pur prendendo atto dell’esigenza rappresentata con riferimento alla Provincia di Lecce, era possibile ammettere al concorso di idee il solo Comune di Bari in considerazione dell’entità delle risorse disponibili a livello regionale;

-   in data 6 giugno 2016 la Provincia di Lecce ha proposto ricorso giurisdizionale al Tar Lazio contro la Regione Puglia, il MIUR e nei confronti del Comune di Bari per l’annullamento, previa sospensione di efficacia, della sopra citata nota del MIUR del 3 maggio 2016 per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale;

-   il Tar Lazio, con ordinanza cautelare n. 4358 del 2 agosto 2016, ha accolto l’istanza cautelare precisando che la variazione dell’importo del progetto effettuata dal Comune di Bari con l’assenso della Regione ha influito sulla posizione degli altri concorrenti in graduatoria regionale.

Conseguentemente, in esecuzione della suddetta ordinanza il Ministero ha tempestivamente provveduto a sospendere il concorso di idee per l’area del Comune di Bari. Ogni successiva determinazione verrà assunta all’esito della definizione nel merito della controversia da parte del Giudice amministrativo.

Eventi
Immagine anteprima 11/04/2017 ITS-Istituti Tecnici Superiori Monitoraggio nazionale 2017
OGGI AL MIUR CON INDIRE ABBIAMO PRESENTATO I RISULTATI DEL Monitoraggio nazionale 2017 ITS - Istituti Tecnici Superiori  ecco le slide:   Leggi tutto »
 
 
Contatti
Non sono state settate le opzioni globali della tipologia di modulo
CAPTCHA Image

[ Carica un'immagine differente ]
 
Invia
Annulla
Rassegna Stampa
Immagine anteprima 28/03/2017 DROGA: la scuola, le famiglie,lo Stato insieme per la prevenzione
Articoli di questa mattina rapporto giovani Cnr-Ifc   600mila gli adolescenti che hanno consumato cannabis, 60mila cocaina, 27mila eroina e circa 60mila allucinogeni e stimolanti Il Ministro: più prevenzione Nel mio articolo ribadisco che Leggi tutto »
 
Immagine anteprima 06/12/2016 L'INTERVISTA DI ALFANO SULLA CRISI DI GOVERNO
Niente accanimenti si voti a febbraio, insieme a Matteo possiamo vincere
 
Link Utili

La mia attività Istituzionale
Immagine anteprima 27/04/2017 Il mio intervento sull'Alternanza Scuola Lavoro TG3 14.20 del giorno 27/04/2017.
Riparte il dialogo utile per i ragazzi, tra scuola e mondo del lavoro. Vogliamo un’alternanza fatta bene, denunciamo la "mala alternanza",  perché l'#alternanzascuolalavoro è #scuolaatuttiglieffetti. Leggi tutto »
 
Immagine anteprima 11/04/2017 ITS-Istituti Tecnici Superiori Monitoraggio nazionale 2017
OGGI AL MIUR CON INDIRE ABBIAMO PRESENTATO I RISULTATI DEL Monitoraggio nazionale 2017 ITS - Istituti Tecnici Superiori  ecco le slide:   Leggi tutto »
 
La mia attività Politica
 
Immagine anteprima 28/11/2016 REFERENDUM, LE RAGIONI DEL SI'
Quello che Silvio Berlusconi diceva il 2 agosto del 1995 alla Camera dei Deputati, poco dopo la fine del suo primo governo, all'inizio Leggi tutto »
 


Gabriele TOCCAFONDI
SOTTOSEGRETARIO DI STATO

All right reserved - Gabriele Toccafondi